FILOSOFIA

Coniugare la saggezza del passato, frutto maturo dell'esperienza fitoterapica degli Antichi, con la concretezza del futuro, germe in divenire della scelta tecnologica sempre più rispettosa degli equilibri ecoambientali; coniugare sal e sulfur, per dirla in termini alchemici, è il compito mercuriale, la passione del presente, costantemente effusa nell'opera ultraventennale di Maurizio Di Leo, tesa a rinverdire la tradizione nel palpito di ogni goccia di estratto del totum delle piante medicinali prescelte.


QUALITA' AD OGNI COSTO

imagesLa qualità ad ogni costo è l'obiettivo principale del LABORATORIO ERBORISTICO DI LEO, per ottenere la quale viene utilizzata quasi esclusivamente la pianta fresca, spontanea, selvatica. Inoltre, determinante è stato l'incontro di Maurizio Di Leo con Suor Raffaella Carella, curata e salvata (le avevano dato tre mesi di vita) da Padre Vittorio Baroni, famoso fitoterapeuta che ha dedicato la propria vita alla prevenzione e alla cura dei mali del secolo.
Maurizio Di Leo è diventato il suo seguace spirituale e porta avanti il suo metodo, rispettandone fedelmente le ricette: alcune piante utilizzate devono essere anche attive cioè dotate di particolare efficacia verificata con la ricerca radiestesica.
Secondo Padre Baroni tutti noi abbiamo delle debolezze costituzionali che derivano dal nostro patrimonio genetico e dall'habitat in cui viviamo. Esse ci conducono più facilmente verso una malattia piuttosto che un'altra. Scoprendo queste debolezze, possiamo evitare le malattie, affidandoci preventivamente a rimedi fitoterapici.
Utilizzando una tecnica particolare, la radiestesia, si individua la debolezza costituzionale di determinati organi e si interviene con una cura di terreno.

Per la preparazione di molti prodotti viene utilizzato il metodo spagirico, una tecnica antichissima nata in Egitto 5000 anni fa, usata in Italia nel Medioevo dalla Scuola Salernitana e da Paracelso, dimenticata in epoca moderna e riscoperta successivamente in Germania dove la pratica non è mai stata abbandonata. Il metodo consiste nell'estrazione dei principi attivi dalla pianta fresca, spontanea, selvatica, catturandone tutta la forza.
I prodotti del LABORATORIO ERBORISTICO DI LEO hanno il 100% di principi attivi della pianta e non contengono acqua aggiunta. Non hanno conservanti, coloranti e, laddove è necessario, vengono utilizzati dolcificanti biologici (ad esempio miele o sciroppo di agave); contengono estratti di piante medicinali e oli essenziali. Inoltre, con il metodo spagirico mantengono i sali minerali, necessari per l'equilibrio del corpo umano, e sono più efficaci perchè il processo di tipo fermentativo li rende pre-digeriti cioè più facilmente assimilabili.
Perchè è interessante produrre e commercializzare questi prodotti? Perchè i risultati sono immediati.

FINALITA' E OBIETTIVI PRINCIPALI

La conoscenza dei problemi da risolvere, l'esperienza pratica dell'utilizzazione delle piante e dei vari metodi di lavorazione e le innumerevoli verifiche dell'efficacia dei prodotti, che Maurizio Di Leo ha potuto e voluto seguire personalmente, lo hanno portato ad una produzione di qualità decisamente elevata.
Non solo chi li usa per sè ma anche i medici che li utilizzano per i propri pazienti, lo sollecitano a produrre sempre nuovi preparati specifici, per la ricerca del benessere psico-fisico.
Nel LABORATORIO DI LEO si producono oggi circa 150 rimedi diversi: sono estratti di piante medicinali e prodotti naturali ad alto contenuto tecnologico.

GALLERY 
images

 

images

 

images

 

images

 

images